UNA SERATA FUORI DALL’ORDINARIO

Un buongiorno per tutto il giorno cari i miei avventori del Blogghy…

stavolta a distanza di poco mi ritrovate a sproloquiare su quanto accaduto in data 05.06.08
 

Image Hosted by ImageShack.us

Ebbene si cari miei tutti… ci’ che pareva non sarebbe mai accaduto… accadde!!! E la compagnia delle Indie (oblate9 si riunì quindi in quel del paesello di coccaglio per dare vita nuovamente al MIMO su sant’Eugenio.

Premettendo che quando si sta in patria si è sempre un po’ bistrattati…non si poteva che pensare altrimenti anche in quel del paesello.

In una giornata più che uggiosa e piovosa, in occasione della settimana di festa dell’Oratorio, per la conclusione delle varie attività pastorali e non, ecco che La Compagnia delle Indie viene chiamata per mettere in scena il Mimo…. Francy mi dice… Lo sai che il don mi ha detto se facciamo il Mimo anche al Foco!?!?!? (faccia di Tiz)… e risposta: "ma quell’uomo. sta bene"!?!?!??!?

Sta di fatto che a quel punto la macchina organizzativa si è attivata…. Emy la regista e matteo si sono interessati per vedere dove poterlo fare questo benedetto Mimo… e poi raccimola i partecipanti… chiama qua e là e tho…. nell’arco di poco anche le prove sono state fatte. Una  a Cellatica e una in quel di Coccaglio esattamente il 02.06.08 e dopo aer sbacchettato per benino addosso alla famiglia Vezzoli che da sempre ci sopporta e supporta nelle nostre innumerevoli attività… Il Sig. Tommaso poi è anche l nostro fotografo ufficiale e il 90% delle foto che vedete inerenti al Mimo sono proprio fatte da lui GRAZIEEEEEEEEEEEEE!!!!

Dunque… ho divagato un po’ troppo… ma rieccomi. Vista la pioggia della giornata ero verametne scettica… si fa o non si fa!?!? E soprattutto.. verrà qualcuno a vederci!?!? Non tanto per me che del paesello sono abitante ma per tutti i ragazi ce ci hanosbattuto dentro cuore, anima e tempo e che, non da poco, vcengono da mezza provincia attraversandola in lungo e in largo… per cui almeno esserne soddisfatti e non delusi!!

Purtroppo la giornata non prometteva nulla di buono eppure, la Provvidenza, che sempre aiuta, aveva fdatto in modo che i grigi nuvoloni si diradassero lasciando spazio non proprio al sole.. ma almeno ad un tempo stabbile e non piovoso!! BHE ALLORA SI FA!!!

Ritrovo quindi dopo il lavoro al FOCO e via con li allestimenti… avevo già preparato in auto la borsa con tutto l’occorrente… vestiti.. scatole… e macchinetta etichetatrice che avrebbe fatto da ahahah lettore x bancomat.. …. al mio arrivo c’era giàò un folto numero di persone al lavoro che si arrabattavano per rendere il palco degno di essere visto… e così le tendine delle quinte, e ancora le reti per coprire l’UOMO NERO.. il trespolo della POIANA BIANCA… chi tirava fuori le sedie dalla stanza di Pinocchio (e devo ammetterlo.. solo dopo averlo fatto mi sono resa conto che di sedie bianche con i bracciolo ce n’erano già sotto i portici tutte belle impilate… mannaggia a me ) E così tra un lavoretto e un altro il tempo passa.. una cantata.. una chiacchierata e poi una pizzetta.. visto che va bene nutrire lo spirito.. ma la pancia piena è sempre una gran cosa hehehehe, ecco che le 20.45 arrivano e con loro, anzi.. un po’ prima, arrivano anche Marco, Lucia e la nostra piccola Guess Star… che ha debuttato come poverella visto che marco (un altro Marco) ci aveva chiamati per dirci che stava male e non sarebbe venuto!!!

Io mi guardavo intorno e vedevo 48 sedie vuote… quelle che avevamo messo per il pubblico… fin troppo folto pensavo….. ma vederle così vuote… e senza gente che accennava ad avvicinarsi e sedersi.. bhe.. mi veniva il magone per i ragazzi…

Poi la gente è arrivata… i genitori di Francesca e quelli di Michele ad esempio.. e poi ancora Padre Natalino.. rappresentante della comunità OMI di Passirano e molto conoscto in quel di Coccaglio… poi qualche catechista e una manciata di miei ragazzuli che ormai stanno finendo la prima superiore…. ciò che mi ha lasciato perplessa è stato il vedere i ragazzi lavorare e prodigarsi per sistemare tavoli e sedie per la festa che sarebbe iniziata l’indomani…. Direi he il messaggio che poteva passare era: bhe.. parlate voi che tanto non ce ne può fregare di meno!!!

Ed è quest che mi ha lasciato l’amaro in bocca… appunto per il fatto che noi abbiamo tentato di fare del nostro meglio però pareva non interessasse a nessuno!!!

MA come spesso accade.. THE SHOW MUST GO ON e quinid la serata…  ha avuto inizio. Un canto e poi Antonio ed Emy hanno presentato la figura di Sant’Eugenio. Anche in questo caso non è di lui direttametne che si parla… ma tramite le esperienze.. capire il carisma oblato!!! Quinid un’altra canzone e poi via alle tezstimonianze.

Così nuovamente Maria Chuiara parla di se, e di ciò he nel suo piccolofa per vivere come SANT’eUGENIO chiedeva… in modo APPASSIONATO e dopo di ei l’esempio di una coppia Marco e Lucia che hanno parlato di come nel loro piccolo tentano di vivere il modello oblato pur con due figlie adolescenti e una lì sulla soglia di questa strana età… E poi tocca a tutti noi… il mimo che spiega la vita di Sant’Eugenio, l’esilio, i vizi, la perdzione… il ritorno in francia, la lotta intestina tra bene e male e la conversione ai piedi della croce.. e la MISSIONE prima tra i suoi poveri e poi NEL MONDO!!!

Come sempre a noi da tanto questo Mimo… sempre ci fa capire che non servono cose eclatanti per are del bene….per essere come Eugenio.. infondo lui è partito con le sue forze e poi il suo fascino.. ilsuo carisma… ha attirato ha se altri perché infondo la vita degli oblati sarà anche faticosa ma è "felice" o meglio è questo che trspare da tutti loro ed è la prima cosa che si ricorda da un incontro ance casuale con loro… La serenità, la felicit.. ed iloro apaprente lanciarti frecciate innocenti che poi ti disarmano e ti lasciano a pensare!!!

Ed è una cosa che ho potuto constatare anche in Senegal vivendo a stretto contatto con loro!

Così anche stavolta la nostra avventura è finita…. al solito l’abbiamo fatto per noi e soltanto per noi… non si pretende di lasciare significati immediati.. però chissà magari anche nel cuore di chi sistemava i tavole e le sedie… buttando l’occhio al palco per brevi istanti… il seme OMI è stato piantato!!!

A tutti ci i miei ragazzuoli della compagnia…. a tutti GRAZIE DI CUORE.. a chi si è sbattuto macinando chilometri… a chi non era emoivamente a 100 e purtoppo non ha trovato in me una sotituta.. perché sono troppo coniglio caspita…a chi è venuto a vederci anche e solo  per curiosità… a tuti ache a chi non c’era ma avrebbe voluto esserci GRAZIE perché siete voi e come sempre mi avete lasciato tanto…..

GRAZIE ANCORA TIZ

p.s. bhe un grazie va a Padre Gianpaolo… che anche se a distanza…. ci è stato vicinissimo

Image Hosted by ImageShack.us

Annunci

9 thoughts on “UNA SERATA FUORI DALL’ORDINARIO

  1. Ripreso Martin regina e ho un’unico appunto da fargli. Pochi capitoli dedicati ad Arya per i miei gusti. Visto che se non ricordo male anche tu sei una fan della ragazza propongo un’invio massiccio di lettere minatorie a Martin sul numero di capitoli "Arya" nell’ultimo volume.

  2. Mah… Arya non è mai stata trattata tantissimo da Martin… ma nel punto in cui mi pare di ricordare ti trovi, ancora manca una bella parte su di lei. Nei prossimi libri troverai parecchi capitoli, anche se non tantissimi.
    Ma ultimamente ha tralasciato tanto anche Daenerys.

  3. Mi sa che il prossimo libro in uscita non sappiamo ancora quando…. tratterà sui grandi assenti di quelli precedenti e ciooè Daenerys e JOn… si, si!!!

  4. Eh, un fine settimana al lavoro. No, non è vero, solo sabato mattina e alle 11 avevamo già finito quello che dovevamo fare… così siamo stati fino alle 14 a chiacchierare e a pranzare tutti assieme con insalata di riso, vino, spianata, ciliegie e ciambella con la Nutella. Il tutto accompagnato da un buon caffè alla fine… Ah, che bello lavorare!!!!!!!!! Ahahahah, peccato solo che non so se mi lasceranno lì o mi sposteranno (più probabile la seconda, anche se la speranza è l’ultima a morire) :(
    Per Martin… sì, dovrebbe essere così, perchè in America era un unico grande libro e Martin stesso aveva detto che, per come era strutturata la storia, era possibile andare a leggersi direttamente i capitoli che interessavano… Mah… Io devo ancora finire Il Dominio della Regina… che vergogna!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...