lunedi’ 20/08/07 lo shopping day

Image Hosted by ImageShack.us

Un bell’autoscatto di gruppo!!!!

 

Portate pazienza che dopo oggi manca solo un giornino A bocca aperta

 

LUNEDI’ 20/08/2007 Lo shopping day

Wow mi sono accorta ora che gli appunti di questa giornata sono stati presi in “itinere”, infatti, ho iniziato con lo scrivere STIAMO ASPETTANDO DI….Solitamente aggiornavo il quadernetto minimo 2 giorni dopo l’accaduto.. quindi vuol dire che ci avevo proprio dato dentro con la scrittura… ma che brava.. mi auto complimento!!!! (ehm lo scorso diario di viaggio, quello sul kenya.. che ho notato scritto anche più piccolo e fitto rispetto a questo, mi ero fermata al quarto giorno con la scrittura.. tutto il resto l’ho ricordato….. e direi che me lo sono ricordato un gran bene … hehehehehe) ma torniamo ON TOPIC ahahahah (..o si dice IN .. mah!!! se Morghy avesse la possibilità di moderare il mio blog… mi avrebbe già bacchettata ahahah).

Stiamo appunto aspettando di uscire a far compere.. bhe non capita tutti i giorni di andare in Africa, quindi ho un po’ di commissioni e anche un po’ di regalini da portare a casa a tutti si, si (bhe sorvoliamo sul fatto che quest’anno è già la seconda volto che torno in Africa laalalal). Il paesello, anzi, quella specie di mercato, è un po’ fuori e si chiama Soundjem, o qualcosa di simile. Diciamo che è un mercatino ben organizzato dove i venditori sono più insistenti delle zanzare, qualcosa di veramente assurdo. Era formato da una serie di costruzioni circolari stile capanna dove c’era sia lo showroom che il laboratorio dove venivano costruiti gli oggetti. Quante belle cose c’erano.. forse tenute un po’ maluccio, tutte impolverate, comunque c’era ampia scelta..e c’erano cose che avevo visto tali e quali in Kenya… e questo mi fa pensare che anche là non fosse fatto tutto a mano… possibile fossero identici!?!?!? Alla fine del nostro peregrinare ho trovato tutto o quasi, purtroppo non ho preso lo scudo a Marco (perché era troppo grande) ma per il resto per la squadra, per gli amici, per i Cavalieri del kenya, per l’oratorio, per casa.. insomma ho portato un po’ di cosette..più le 4 tovaglie della Guinea Bissau. Ho preso talmente tanta roba che ho riempito la valigia che all’andata conteneva i medicinali.. certo c’erano anche cose che non erano mie e che dovevano poi essere vendute alla bancarella africana per continuare il finanziamento alla scuola di Temento (se qualcuno fosse interessato… avevo con me un meraviglioso Xilofono fatto a mano… bello e pure funzionante!!!).

Al ritorno pranzo e pennichella pomeridiana 8da notare che ho la gola in fiamme e il naso gocciolante.. un rottame praticamente!!! Mi viene male a pensare che forse sull’aereo starò male…se poi questo raffreddore dovesse prendermi le orecchie credo piangerei cinese e imparerei il russo senza saperlo!!!.. già una volta mi è capitato di prendere un aereo raffreddata.. e ho davvero pianto dal mal di orecchie caspiolino!!! E non lo augurerei a nessuno).

Prima di iniziare alla pennichella, stavo pensando un po’ alla verifica ma con non troppa enfasi.. infatti io credevo l’avremmo fatta l’indomani e invece tadaaaaaaaaaaaa l’abbiamo fatta nel pomeriggio.. ed io ero ehm.. impreparata!!  Però si tratta solo di parlare di cose che hai vissuto sulla tua pelle per cui..è difficile non trovare nulla da dire. E’ stato bello constatare che tutti noi abbiamo vissuto un’esperienza di “famiglia”. Infondo, l’obiettivo di PGP inizialmente era questo, farci vivere un’esperienza di vita comunitaria.. Io in effetti ero scettica perché è un’esperienza questa che mi vede in campo per la quarta volta… eppure devo ammettere che è stata diversa anche per me. Smontati da ogni cosa si pensava inizialmente, e quando dico ogni cosa considero tutto, sentimenti, equipaggiamento, pregiudizi, propositi, azioni.. tutto Tutto è stato spazzato via da quella consapevolezza di famiglia dove ci si trova proprio bene, dove ci si sente amati da subito, dove tutto si svolge insieme all’altro. Credo che tutti ne torneremo a casa più ricchi, e soprattutto “diversi”. Dal punto di vista delle relazioni, a parte con un paio di persone, non ho saputo trovare il tempo per aprirmi. La colpa è sicuramente miche sono di natura timida, ma con tutti ci sono stai buoni rapporti e di questo sono felice. Ho trovato bello il dare più spazio alla preghiera, perché a gennaio in kenya.. pur essendo in casa di suore.. non eravamo accompagnati da un prete e quindi tanti aspetti erano mancati.. infondo se fanno esperienze di vita missionaria con dei preti trovo assurdo che non ci sia spazio per la preghiera.. oppure mi sbaglio!?!?!? Stavolta invece c’è stato tempo per tutto anche per lo Spirito!!!

E devo dire grazie a tutti perché da tutti ho imparato qualcosa. Costanza, amore, sentimento nella preghiera, devozione, competenza… insomma tutti a modo loro mi hanno lasciato qualcosa dentro.

Come si diceva, siamo partiti poveri, perché nulla avevamo da dare, e siamo rientrati ricchi, perché molto abbiamo ricevuto. Spero sinceramente che anche gli altri abbiano ricevuto qualcosa da me, anche se poteva essere solo un sorriso, uno sguardo, una parola, insomma spero che tutti coloro che ho incontrato si siano sentiti accolti… non avevo molto da dare ma ho tentato.. anche se devo ammettere che spesso non ci sono riuscita.

Poi hanno parlato padre Pippo e fr. Silvio e alle 18.30 abbiamo avuto uno scambio culturale e non (visto che si sono fermati a cena) con alcuni “Amici di Sant’Eugenio”. Alla fine la base è unica anche se si opera in continenti diversi. A migliaia di km di distanza la luce del Carisma di Sant’Eugenio è arrivata ovunque e ci lega.

Si sono fermati a cena Philippe, Jeorge, Marie Jo, e una signora con la sua nipotina Alize.. che era troppo forte… prima faceva tutta la timida ma poi… era una vera forza…

Una volta salutati abbiamo attivato la bisca, l’ultima africana e infine nanna. Notte abbastanza insonne questa.. per quanto mi riguarda!! 

Annunci

4 thoughts on “lunedi’ 20/08/07 lo shopping day

  1. pensa positivo: male male che vada si ricorderanno delle tue tizianate… ih ih ih  
    scherzo ovviamente, molto probabilmente hai lasciato qualcosa anche a loro ma non te ne sei nemmeno accorta perché sei una sbadatella. 😉
    la tesi procede bene, non più velocissima perché ormai sono alla frutta, nel senso che è quasi finita e nel senso che non ne posso più. però tutto ok.
    buona giornata carissima!!!
    un bacione!

  2. bentornata Tiz..
    mi ritrovo molto in ciò ke scrivi:
    partiti poveri..vero (anke se avevo tentato d portar cn me oggetti vari che mi facessero partire avvantaggiata, mi sn accorta che erano cose che avevano poco valore..anzi, nn ne avevano proprio)
    tornati ricchi..altrettanto vero (e nn certo per i lungimiranti acquisti fatti..stendiamo un pietoso velo..ma x i regali delle persone che ho incontrato….) 
    mi spiace molto che siamo quasi alla fine del viaggio; per fortuna ne hai uno nuovo da raccontare!!! 
    a presto!!!

  3. bentornata Tiz..
    mi ritrovo molto in ciò ke scrivi:
    partiti poveri..vero (anke se avevo tentato d portar cn me oggetti vari che mi facessero partire avvantaggiata, mi sn accorta che erano cose che avevano poco valore..anzi, nn ne avevano proprio)
    tornati ricchi..altrettanto vero (e nn certo per i lungimiranti acquisti fatti..stendiamo un pietoso velo..ma x i regali delle persone che ho incontrato….) 
    mi spiace molto che siamo quasi alla fine del viaggio; per fortuna ne hai uno nuovo da raccontare!!! 
    a presto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...