08/08/07 IL MIO COMPLEANNO….

Image Hosted by ImageShack.us

08/08/2007 IT’S MY BIRTHDAY J

 

Dopo la bella notte quasi insonne, ecco che ci svegliamo relativamente presto.. sinceramente non ricordo a che ora, ma non poteva essere troppo tardi. C’è da dire che una volta arrivati in Africa..è come se l’orologio biologico andasse in pensione, come se i sensi si intorpidissero e che alla fine tutti si conformi al ritmo tranquillo di quei luoghi e propri delle popolazioni locali!!! Spettacolare!!!!  Senegal, nazione francofona e quindi ex colonia francese indipendente non da troppo, mi pare dal 1969…quindi almeno il pane è rimasto quello tipico francese.. quindi tutti se ne vanno in giro con una baguette sotto l’ascella…a separarli solamente un rettangolino di carta… troppo stra!!!!A guardarla con la luce la casa è davvero bisognosa di una riassettata o come diremmo in dialetto noi qui a BS “na bela sgurado” per cui, per iniziare a sdebitarci della deliziosa e affettuosa ospitalità diamo una mano a fare le grandi pulizie!! I ragazzi iniziano dal giardinetto che pareva alquanto abbandonato a se stesso (solitamente le case delle missioni sono molto ordinate, però qui si è in estate e quindi anche ci solitamente ci abita sta in vacanza e quindi anche le faccende domestiche vanno in vacanza) con tutto sto ciarpame di rami secchi e foglie cadute tutte in giro…tra l’altro.. dopo un’oretta di lavoro il giardino non pareva più neppure quello..non fa nulla se a padre Pippo è balzato l’occhio sul terrazzino e si è reso conto che il TAMARINDO doveva essere potato… quindi tutti i rami dove finivano!?!? A terra.. dove avevamo appena pulito quindi… via.. che si ricomincia a pulire!!! (avete mai visto il frutto del tamarindo!?!? Paiono tutti topolini…hanno pure la codina.. spettacolare!!!). A noi ragazze invece tocca l’interno…e non vogliamo neppure tentare di capire il perché …ma ci è venuta la brillante idea di pulire una parete di specchi (ma io mi chiedo come sia possibile avere una intera parete a specchio….) e quindi abbiamo invano lottato contro gli aloni e soprattutto contro i mulini a vento visto che giustamente lì non c’erano certo gli innumerevoli prodotti di pulizia che possiamo avere a casa… acqua con un po’ di cloro… nulla più!!!

Ma si.. diciamo che è stata una mattinata impegnativa,anche per il caldo, in effetti l’umidità è fortissima e il calore che si percepisce è veramente elevato. In tantissimi si sono ricordati del mio compleanno e quindi è stata una vera gioia.. anche se da brava megalomane aspettavo anche auguri da altre persone che non sono arrivati.. come al solito… ma non c’è problema.. è che sono fatta così.. mica me la prendo.. ma sono portata a vivere al centro dell’attenzione almeno l’08/08!!! Che vergogna vero!?!?

Ma torniamo a noi senza troppo divagare in sproloqui deliranti. Purtroppo, Dakar, è una città che è spesso carente di energia elettrica e questo significa inevitabilmente niente acqua visto che non c’è elettricità per fare andare la pompa del pozzo…da non credere ma una volta la corrente è stata fuori per 72 ore…da paura!!!! Quindi a metà mattina.. ecco che l’energia se ne va e noi, tutti abbacchiati, già pensavamo di non poterci neppure lavare la sera… ma chi se frega no!?!??! Mica siamo al Grand Hotel. Possiamo anche sopravvivere!!

Le pulizie ci hanno fatto indubbiamente bene.. il gruppo sta amalgamando, mi pare che siamo abbastanza affiatati, certo dobbiamo lavorarci sopra un po’ ma va più che benone, mi pare che ci sia voglia di stare insieme.. si, siamo diversi.. ma non troppo!!

Anche l’aver faticato insieme ci ha “uniti” un po’.

Fortuna che avevamo messo da parte un po’ d’acqua così abbiamo potuto lavare i piatti del pranzo.

Nel pomeriggio, dopo la pennichella.. che a me pareva proprio inutile (almeno inizialmente) siamo andati nella parrocchia di Parcelles. E’ proprio una parrocchia gestita non dalla diocesi, bensì dai padri Oblati di Maria Immacolata. Qui abbiamo conosciuto padre Flavio originario della Valdobbiadene (Veneto) e assolutamente uno degli eroi di questo mondo. Padre Flavio ha da poco perso il papà.. ma è un personaggio tale che durante il funerale, nella predica, ha fatto ridere tutti i partecipanti… l’ho sempre detto io che per essere Oblato un po’ devi essere fuori di testa… devi davvero saper prendere la vita dal verso migliore se no, non puoi sopravvivere più di due settimane in posti come il Senegal o comunque qualsiasi terra di missione.

Poi fratel Silvio ci ha accompagnati a far quattro passi per la città. Quella zona o meglio, la parrocchia di parcelles conta 800.000 abitanti, certo non tutti sono cristiani, infatti sono in netta minoranza in tutto il Senegal che è quasi totalmente mussulmano. La città è marittima, pare di stare sempre in spiaggia visto che c’è sabbia di mare ovunque ( e a fine giornata pure io ero insabbiata!!!)..tra l’altro è estate e quindi ci sono le vacanze, considerando che il regime scolastico è simile al nostro. La gente la vedi passeggiare per fatti loro, tantissimi corrono fanno proprio un po’ di fitness. Quello che non ti togli dalla mente è l’età media di quegli abitanti.. fratel Silvio ci parla di una media di 20 anni.. è sconvolgente questo davvero!!! Non una persona anziana, nulla che potesse sembrare un capello bianco… la gioventù regna sovrana con i suoi pro e i suoi contro!!

Buona parte freneticamente presi dal sogno europeo del calcio..e non so quanti campetti sabbiosi di fortuna che abbiamo visto, e dentro, che facevano allenamento con una sorta di danza saltellata, una cinquantina di ragazzi (tipo la pubblicità..”ti piace vincere facile!?!?) e uno stuolo di ragazzini e ragazzine tutte intorno che ammirano i possibili futuri eroi!!!

Le case sono tutte iniziate e nessuna finita.. insomma un cantiere unico. Vicoli sporchissimi, si cammina non voglio neppure pensare su cosa ho messo i piedi..eppure tanta gente all’apparenza serena e sorridente che ti guarda e ti saluta come se ti conoscesse da sempre…e che ancora ha il tempo e soprattutto l’accortezza di accorgersi che accanto c’è qualcuno che passa… Da noi è una realtà che pare quasi utopia!!! Sorrisi, saluti, mani da stringere con affetto, insomma ho notato che tutto il mondo africano è paese..eppure questa regola non vale per noi..mah!!

La visita continua in una scuola, chiusa per le vacanze, intitolata a Sant’Eugenio de Mazenot (il fondatore degli Oblati).. Sopra ogni aula ci sono affissi cartelli con buoni propositi (tra l’altro su tutto il territorio senegalese l’UNICEF ha tappezzato le strade con dei cartelloni con scritto “Je veux aller et reussir a l’école” o qualcosa di simile… ci stavamo quasi ipnotizzando noi a forza di leggerlo!!!) per imparare a crescere diventando uomini e donne migliori. Da lì ci spostiamo e visitiamo anche un centro sociale gestito dallo SVI che purtroppo, per svariati motivi, risultava chiuso (abbiamo conosciuto comunque una ragazza che era qui a Dakar con un progetto SVI di volontariato che la vedeva lì da ben 2 anni e ancora doveva starci per 1…..che vera davvero!!).

Poi siamo tornati nella parrocchiale per la messa rigorosamente in francese, è bello anche vedere la diversità di alcuni gesti ma è sempre toccante la fede che incontri.. perché a confronto sempre la tua pare una briciola!!! E in Chiesa.. un gran vociare di uccellini visto che avevano tranquillamente nidificato all’interno.. e questo fa molto San Francesco!!!! Quindi bella esperienza, bei canti, celebrazione sentita…e soprattutto sorprendentemente da me capita!!! J

E infine.. eccoci sulla via del ritorno verso Mermoze; il traffico è intenso e considerando che la strada è suppergiù una pista visto che la stanno allargando per inserire un’ulteriore corsia, è pure difficile da percorrere e poi c’è davvero traffico selvaggio.. ti superano in ogni dove e sbucano con dei catorci da ogni angolo.. mi chiedo come facciano ancora a camminare queste auto.. ci sarebbe molto lavoro per la RIFER si, si!!!

Comunque, ora che siamo giunti a casina bella era già buio ma almeno la corrente elettrica era tornata…ci sarebbe da dire.. ma che meraviglia….sia lodato il cielo.. e così è stato salvo che.. qualcuno… non vogliamo fare nomi.. metteremo solo la sigla in maiuscolo, corsivo, sottolineato e in grassetto PGP, nel pomeriggio aveva aperto il rubinetto dell’acqua e poi, dopo aver dedotto che l’acqua mancava e aver probabilmente meditato sulla questione, se l’è dimenticato aperto..così appena tornata l’elettricità anche la pompa del pozzo si è messa in moto e l’acqua ha iniziato a sgorgare felicemente e simpaticamente dal rubinetto del bagno di PGP…dal bagno è arrivata in camera, dalla camera all’uscita sul balcone e dal balcone una cascata interminabile finiva in cortile. C’erano le ciabatte che navigavano in tutta la stanza portate dal moto del fiumicello… che mortificazione cavoli….l’acqua un bene così prezioso in ogni dove.. e noi lo stavamo sprecando in questo modo..che rabbia. Il resto della sera l’abbiamo quindi trascorso raccogliendo acqua a secchi e ramazzando la stanza e il balcone. Poi finalmente cena ma le sorprese ancora non erano finite.. infatti, a metà ecco che nuovamente la luce ci abbandona e così accendiamo un bel po’ di candele.. SO ROMANTIC.. e che cosa volevo di più addirittura compleannocon cena a lume di candela in terra straniera.. che meraviglia!!!!

Comunque il dubbio… riuscirò a lavarmi stasera era ben leggibile sulle fronti di ognuno di noi.. fortunatamente la corrente è tornata e abbiamo potuto nannare bei puliti… bhe unti di Autan.. ma alla parvenza puliti!!!

La Provvidenza sempre aiuta, si, si… e domani.. si parte.. inizia il nostro vero viaggio itinerante tra Senegal, Gambia e Guinea Bissau!!!! 

Annunci

2 thoughts on “08/08/07 IL MIO COMPLEANNO….

  1. Sempre pronta per leggere!!! Viaggio così poco che mi nutro dei viaggi altrui… ehm…
    il secondo giorno l’ho letto, ora aspetto le altre giornate!!!!
    buona giornata!!
    bacione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...