E si torna alla realtà

Image Hosted by ImageShack.us

13/01 A CASA!!!!!!!!!!!!! SABATO

E il giorno che pareva il più lontano di tutti è arrivato quasi in un lampo….certo se mi fermo a leggere tutto quello che ho scritto nei giorni prima… proprio lampo non è stato….. ma nel cuore è come se dalla partenza al ritorno fosse passato un soffio!!! La mattina ci siamo svegliati tutti prestissimo, avremmo dovuto caricare il matatu per quella che sarebbe stata l’ultima corsa, e, già che c’eravamo, per andare alla Messa che era prevista per le 6:30 mi pare… non è stato poi così un dispiacere, infondo, volendo, avevamo tanto di cui ringraziare e ancora tanto per cui chiedere protezione…per cui.. eccoci in Chiesa…….al solito il prete arriva in ritardo… ma mi vien solo da sorridere.. infondo è ancora african time J; la Messa è partecipata da un discreto numero di persone alloggiate o meno nel Flora Hostel e le suore si occupano dell’animazione dei canti…..Non so dalle vostre parti ma in quel di Coccaglio city il libretto dei canti riporta unicamente le parole al max gli accordi per la chitarra…e non gli spartiti veri e propri (come invece mi pare succeda nelle Chiese più nordiche, come quelle dell’alto adige e ancora più su, Austria ecc)..per cui.. la mia famelica meraviglia nel vedere sui banchi quel meraviglioso libretto dei canti provvisto di tutto l’occorrente affinché un coro possa armonizzare a piacimento i vari canti, per cui…da brava corista..nonché segretario del Coro Luca Marenzio… ecco che avrei voluto la tattica…”tho…mi è rimasto attaccato alle dita il libretto…” ma… non essendo in italia.. e pure essendo ospite addirittura in un ambiente gestito dal clero… non mi è parso propriamente il caso così sono andata da suor Emilia alla fine della Messa e le ho chiesto se era possibile.. prenderne uno da portare a casa….naturalmente pagando qualcosa….e sr Emilia..ha fatto più di quanto io chiedessi… non mi ha consegnato uno di quelli che erano in Chiesa.. tutti usurati…. No, è andata nei loro alloggi e me ne ha dato uno nuovo regalandomelo…. Ma che meraviglia… quante belle canzoncine tutte da proporre alla Angela (la maestra del mio coro!!!)… E così subito dopo la Messa è statala volta della colazione e poi…. Baci e abbracci con Sr. Emilia che comunque rivedremo a giugno mi pare perché tornerà in Italia per trascorrere il suo periodo di riposo (che è un 2 mesi ogni 5 anni di missione!!!), tra l’altro ogni tre per due lei torna perché immancabilmente la mandano ad accompagnare suore che solitamente stanno male e vengono a farsi curare a casa… e quindi durante questi 4 anni l’abbiamo vista almeno una volta l’anno…. Non più di una settimana comunque!!! La strada che ci ha condotto all’aeroporto sembrava diversa dall’andata…… questa volta l’avventura aveva fine e non inizio per cui i sentimenti, le emozioni che provavamo erano ben diverse dalle grandi aspettative dell’avventura da vivere in Kenya alla volta dell’inaugurazione del pozzo…. Si parlava ma si stava anche attenti a tenersi ben stretti gli ultimi istanti in terre africane…. E così come da copione, al momento del commiato in aeroporto anche le lacrime sono arrivate…..questa volta devo dire che è stato diverso il distacco… non so.. come se qualcosa mi dicesse… questo non lo lascio per sempre!!! :o) Credo che per i nuovi Cavalieri del Kenya il distacco sia stato più doloroso…. Il mal d’africa un po’ alla volta prende il sopravvento…quella sensazione di vuoto che ti senti dentro una volta che ti rendi conto che il giorno dopo, quando ti sveglierai.. non avrai le acacie di fronte a te… o il profumo dell’erba portato dalla brezza mattutina…. Non ci sarà il caldo sole che ti accarezza la pelle…. Non ci saranno tanti occhi scuri e gioiosi che ti scalderanno il cuore al solo guardarli, non ci saranno le distese delle piantagioni di tè tutte ordinate tra i filari vicinissimi, non ci sarà la persona frettolosa di Sr. Martina, così effervescente e carica di una fede che a volte credo vada aldilà di ogni cosa……..davanti a noi ci saranno le solite cose, finalmente potremo rivedere le persone a cui vogliamo bene, potremo raccontare grandi cose……potremo portare la nostra esperienza a tanti….ma dentro qualcosa mancherà…..forse la libertà che i grandi spazi del kenya faceva affiorare alla mente….forse appunto il calore che abbiamo provato nell’essere accolti da un popolo tanto diverso dal nostro…. Forse solo l’affetto che ci accomuna agli altri compagni di viaggio…custodi insieme a me di un’esperienza indubbiamente fuori dall’ordinario…forse ancora mancherà quella persona che per tutto il viaggio abbiamo sentita vicina ma che materialmente non è più….don Bru!!!!

Image Hosted by ImageShack.us

Parentesi struggente a parte, una volta arrivati in aeroporto noi siamo entrati e Martina e Dennys sono rimasti fuori, non potevano accompagnarci all’aereo.. no, no così ci siamo salutati più e più volte come se quel momento prolungato potesse cambiare le carte in tavola…è stato difficile lasciare Martina, si.. difficile perché aveva pure un ginocchio saccagnato dovuto ad ehm.. un paio di cadute sullo stesso ginocchio (e pure con i legamenti lesionati…camminava più veloce di noi….quella donna è sconvolgente davvero!!!), lasciata con la consapevolezza che la prossima occasione d’incontro sarà tra 5 anni.. a meno che… per continuare la tradizione.. tra 4 non si torni a trovarla, lasciarla sapendo che la attendeva un compito arduo…quello di Economa regionale più responsabile vocazionale della zona, lasciarla senza più la possibilità di sentir parlare la sua lingua per molto, molto tempo, lasciarla un po’ sola dopo tutti questi giorni densi vissuti insieme…non so se il cuore si è stretto più a noi o a lei!!!!……… Abbiamo passato il primo controllo…e poi via al check-in… Tutti quindi si sono messi in fila, eravamo tra i primi a farlo…quand’ecco che verso di me si avvicina una guardia (dunque 4 anni fa…come souvenir per un amico, avevo portato a casa niente di meno che un pugnale masai… con tanto di custodia di pelle rossa e una lama che per quanto usurata avrebbe potuto tagliarmi il naso al solo guardarla…e l’avevo nascosta dentro la salvietta all’interno della valigia….. chi è stata l’unica persona su 5 ad essere aperta la valigia per il controllo!?!?!?!? Tiziana!!!! NCS)…e io mi chiedo… e che caspita ma ce l’ho scritto in faccia che porto armi con me!?!?!? Infatti stavolta avevo 2 archi e altrettante frecce di cui un arco e le due frecce al sicuro in valigia… uno invece ce l’avevo in mano perché non ci stava in nessuna delle nostre valigione…quindi la guardia mi ha assolutamente detto che non avrei potuto viaggiare con quell’affare: le soluzioni erano due… o lo lasciavo lì.. oppure me lo facevo incelophanare insieme alla valigia…. BUONA LA SECONDA!!!! Quindi mi avvio verso quel signore che solitamente sta all’impacchettaggio delle valigie….da notare che io avevo con me unicamente 200 scellini…giusto per prendermi una bottiglietta d’acqua in aeroporto, il resto dei soldi l’avevo lasciato a Sr. Emilia per aiutare i bambini di Kibera (bhe…tutti abbiamo lasciato i nostri soldi, tanto in Italia non ce li avrebbero cambiati e comunque ai missionari servivano molto più che a noi!!!); Impacchettare la valigia costava 500 scellini….che fare!?!??! Non avevo soldi….quand’ecco che dal nulla in una tasca mi spunta un eurino….e così chiedo se posso pagare con gli scellini più un eurino…..e forse sia la guardia che l’omino dell’impacchettaggio, mossi a compassione per questa povera derelitta senza soldi..hanno accettato il baratto…. Che storia..e che vergogna….(avevo altri euro con me.. ma sicuramente non avrebbe avuto da darmi il resto..no, no!!!)!! nel frattempo tutti avevano fatto il check-in tranne me…cos’ha comportato questo!?!?!?!? Io sull’aereo non ero vicino ai miei compagni di viaggio… a momenti piangooooooooo!!!! Ma questo l’ho scoperto solo sull’aereo. Una volta compilate tutte le carte necessarie ci avviamo verso la vetrata e ancora una volta salutiamo Martina e Dennys… ormai ci siamo, il distacco è definitivo!!! E con tanta malinconia nel cuore ci avviamo verso il Gate dal quale partirà il nostro aereo!!! Ma non poteva mancare l’ultima coda di african time… così, l’aereo al posto che partire alle 10.30 è partito a mezzogiorno…non ne potevamo più….addirittura abbiamo organizzato bische clandestine giocando a carte ai più svariati giochi…ho anche imparato un gioco siciliano..che ora non ricordo… ma grazie al fondoschiena del principiante… ho pure vinto!! Ahahahaah..unicamente perché usavamo carte bresciane che sono assai diverse da quelle siciliane… e quindi…. Gli altri, confusi… non riuscivano a concentrarsi perfettamente muahahahhahha!!!!!! Tra l’altro credo di non averlo mai menzionao ma… in ogni dove bisognava che mi facessero almeno una ripresa cinematografica intenta nella corsa… goisto, eventualmente, da far vedere al mio Mister che avevo almeno tentato di mantenermi in forma anche senza gli allenamenti… per cui….. mi si riprendeva mentre correvo tipo 4 metri….verso la telecamera.. gngngngnggn… (naturalmente poi il Mister ha notato ugualmente lo stato di forma pietosa..che ho ancora a tutt’oggi 17.02.07..lacrime!!!)..e così non da meno si doveva fare in aeroporto….. quindi se sui telegiornali è passata la notizia di una gioppina che correva in lungo e in largo per le sale d’attesa..bhe..ero io con al seguito tutti i miei compagni di viaggio che urlavano e facevano il tifo.. manco stessi partecipando alla Maratona di New York…. Siamo fatti così e così ci devono tenere… pazienza no!?!? Finalmente l’aereo che arrivava da malindi è arrivato e l’imbarco è avvenuto senza intoppi particolari…. Lo stupore mio nel vedere che tutti gli altri si fermavano circa a metà aereo..mentre io continuavo a cercare il mio posto!! Lacrimissime… tra l’altro avevo uno splendido posto accanto al finestrino…sola soletta finché non è arrivata una coppia di milano..sulla quarantina entrambi forse qualche anno di più…..che mi si sono messi vicini!!! Porelli loro erano anche gentili..ma erano tutti coccolosi..e io parevo proprio il terzo incomodo…..E i miei amici, amici, amici un ke…..z sghignazzavano ogni tre per due e ad ogni occasione mi facevano cenno di andare vicino a loro che c’era posto!!! Ma come fare… allora quando dopo un paio d’ore ci hanno portato il pranzo, ho chiesto se potevo uscire per andare in bagno….(che era proprio dove stavano gli altri), loro gentilissimi mi hanno fatto uscire… ho scambiato due parole ma….hanno iniziato la proiezione del DIAVOLO VESTE PRADA e quindi me ne sono tornata al mio posto… ma poi durante tutta la proiezione i miei coinquilini hanno dormito… e io non ho più avuto cuore di chiedere se potevo uscire dalla mia prigione…. Alla fine del film fortunatamente si sono svegliati…. E a quel punto sono uscita dalla mia postazione.. per non tornarci più…. Hehehehehheeh!!! Anche perché poi hanno trasmesso TI VA DI BALLARE.. (due filme che avevo già visto entrambe…ma che sono stati comunque piacevoli.. soprattutto il primo!!!) Comunque vedere l’Africa dal finestrino è davvero spettacoloso…. Nel giro di poco passi dalle foreste verdi al rosso del deserto e poi una distesa di sole nuvole….e così via… meraviglioso davvero!!! Poi abbiamo giocato un po’ a carte….briscola stavolta, le coppie erano Andru/Eugenio e io/Bonzo (il Lord)…scontata la vittoria della sottoscritta.. non certo per meriti del lord che si impappinava sui segni e quant’altro…. Una volta giunti a Roma l’aereo si è svuotato e a bordo è salito solo personale in arrivo dal brasile e diretti come noi a Milano….

Image Hosted by ImageShack.us

Da lì è stato un soffio di Eolo tornare… e al momento dell’atterraggio..abbiamo aspettato un attimo le valigie…e poi via…. C’era Tommaso ad aspettarci con il pulmino (un ringraziamento a quest’uomo e agli amici del Bonzo che hanno avuto il cuore di portarci fino a Malpensa e poi venirci a prendere…..con un paio d’ore di anticipo visto che non avevamo comunicato loro il ritardo del nostro aereo…grazie davvero di cuore a tutti!!!)..e oltre a lui freddo e soprattutto NEBBIA…che tristezza!!! Tra l’altro Tiz e il Bonzo appunto sono saliti su un’altra macchina per cui li abbiamosalutati direttamente in aeroporto!!! Doppia tristezza ..ormai il viaggio era da considerarsi finito a tutti gli effetti…. Ancora non voglio tirare le conclusioni perché non so se ve ne siete accorti.. ma…. Sono andata in Kenya per inaugurare il pozzo e io di quel giorno ancora non ho detto nulla, considerando la solennità della cosa per me… ho deciso di scrivere tutto per ultimo.. non certo perché meno importante.. ma perché era la giusta conclusione di tutto!!!!!

Annunci

10 thoughts on “E si torna alla realtà

  1. Buongiorno! Grazie per lo splendido sogno glitterato!
    Perdona la mia latitanzzza sul blog, ma la trama di Aurendor mi ha completamente assorbita!
    Ti giuro, ho preso il morbo dello scrittore! …ho altri intrighi per la mente…
    Oggi pomeriggio arriverà l’incantesimuccio richiesto… hi hi hi!!
    Ciaoooooo!!!

  2. ma ciao carissssssima queen, ti capisco anche io provo la stessa paura per i ragni, non li posso vedere, con tutte quelle zampe aaahhahahahaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaarrrrrrrrghhhhh che schifezza…il punto è che siamo troppo cittadini ormai, se eravamo abituati a vivere in campagna non avremmo avuto queste paure… ti abbraccio, buona giornata!!

  3. Ciao!
    Stamattina mi sono piegata in due dal ridere alla tua risposta al regalo di Magà!!!! Non credevo che ti facessero così paura le lumache!
    Giuro che mi hai fatto morire dal ridere!!
     
    buona giornata,
     
    Jeyahannah

  4. Buongiorno lumachina!!!  ah ah ah!!!
    Qui il week end ha portato nebbia nebbia e ancora nebbia, ma….hai provato l’incantesimo??! ;o)

  5. Uh… dalle tue parole mi par di sentire un pò di questo "mal d’Africa"…
    E così il tuo viaggio è finito, e anche i tuoi racconti, però una cosa è certa, quest’esperienza la porterai sempre con te.
    Un bacione e buona giornata Nimy.
     
    Ps: sì, speriamo che vada sempre meglio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...