IL RE DELLA FORESTA

Image Hosted by ImageShack.us

09/01 SI OPTA PER IL MONTE KENYA MARTEDI’

Si, la Provvidenza sempre aiuta…. Sta di fatto che fino all’ultimo siamo rimasti incerti sul da farsi per questa e la prossima giornata perché la fatica del giorno prima ci aveva proprio provati tutti sia nel fisico che nei “nervi”!! Comunque…alla fine si è optato per partire abbastanza tardi…quindi..svegliarsi credo verso le 7 e qualcosa piuttosto che prima delle 5..portarci tranquillamente verso il monte Kenya e vedere se trovavamo un posto per la notte, così al mattino presto si poteva andare a cercare ste benedetto re della foresta… (che pretese vero!?!?)..nel caso invece non avessimo trovato nulla per il pernottamento, saremmo tornati tranquillamente a casina dopo una bella gita in matatu!!! Andru la sera prima proprio non aveva intenzione di venirci….aveva sviluppato una specie di intolleranza alle buche e ai lunghi viaggi…. Insomma non ce la faceva più.. e forse nessuno aveva torto quando si diceva che un’altra levataccia non ci avrebbe fatto per niente bene..però io sono dell’idea che tutto quello che viene è prezioso…e quando mai mi capita di rifare esperienze del genere!?!? Infondo…per quanto mi riguarda di energie ne ho sempre da vendere..vero è che a volte per pigrizia posso anche far la parte di quella che è stanca.. ma nella maggior parte dei casi sono per il vivere tutto sfruttando ogni singolo minuto.. soprattutto in situazioni così estreme . Sta di fatto che tale Andru la sera prima ha detto: “Se domani mattina mi vedete sul matatu..vuol dire che sarò dei vostri” e come direbbe Sebastiano: MADDAI… non avevo capito guarda!!! Quanta pazienza ci vuole a volte!!!! Oggi anche lui (Andru) è consapevole del fatto che si sarebbe perso due giorni indimenticabili!!! Si, si!!! Con questa premessa siamo partiti tutti e 11: 9 noi, 1 Sr. Martina e 1 Dennys tutti con i nostri bei zainetti con il necessario per starcene a nanna fuori casa. Destinazione nord.. verso Niahururu e ancora più su…verso il Monte Kenya.. Così dal paesaggio verde e rigoglioso dell’inizio della Rift Valley, proseguiamo in direzione nord..e il paesaggio è assolutamente meraviglioso…come meraviglioso ormai ho capito che è il kenya con le sue cose belle e brutte, con le sue distese di savana o con le foreste di acacie, con i suoi animali esagerati e i suoi abitanti accoglienti anche se modesti!!! E il paesaggio che si presentava ai nostri occhi man mano che andavamo verso nord/est era unico…. Cioè siamo saliti e ci siamo ritrovati su un altopiano (come se mai ci fosse capitato in questi giorni!!!)..uno pensa che più si sale più il paesaggio risulta montano e invece qui ci si è aperta la savana allo stato puro….e non verde come i parchi che ci era capitato di vedere verso Nakuru…no, la savana del re leone…quella del periodo di reggenza di Skar..la savana gialla di arsura e secca come il deserto…e un sole che spaccava le pietre e spettacolare…quasi 3000 metri di altitudine..e si sentivano tutti addosso quei tremila metri.. Ed ecco che anche se con un po’ di foschia…alla nostra sinistra molto in lontananza si vede un monte…si, lui…un cucuzzolo in mezzo al nulla e soprattutto.. che sbuca dalle nuvole…. E ricordo di aver pensato….ma che caspita..io lo credevo molto più alto…..bhe.. in effetti lui era alto poco più di 5000 metri…ma noi eravamo già a quota 3000 per cui il colpo d’occhio non è così evidente..se poi si pensa a come sono le nostre alpi a 3000 metri…mica ti immagini di vedere zebre che ti passano accanto…al massimo uno stambecco (se ti va bene….)!!!! Comunque una montagna maestosa, peccato ci fosse foschia… Comunque, visto che eravamo quasi a destinazione era bene iniziare a pensare se era possibile rimanere a nannare da qualche parte…era primo pomeriggio e andare fino ai piedi del monte voleva dire, oltre che fare ancora tanta strada, pagare un capitale di euro per dormire una notte al lodge, per cui ci siamo fermati in quel di ehm… non so come si scrive.. credo Nganuki e siamo entrati in quello che poteva essere un albergo…ed in effetti lo era ed era anche molto bello ( e praticamente pernottamento, cena e colazione…abbiamo pagato 25 euro a testa!!!! Da non credere!!!!), così ci siamo fermati e ci hanno detto che gli animali li si vedevano dalle 15 del pomeriggio fino a sera oppure la mattina prestissimo…così dopo il solito pranzo al sacco, visto che erano le 14.30 siamo andati a vedere questi benedetti animali tutti pieni di speranze… Il paesaggio era molto, molto simile a quello del MASAI MARA..proprio posto da safari..e naturalmente noi sempre con il nostro fedele Matatu con alla guida il buon Dennys….e stavolta…la guida!!!!!!!!!! Ma non è che siamo fortunatissimi….qui al solito quando ti dicono AKUNA MATATA..ti porto io a fare il safari…conosco i posti dove vanno i leoni….bhe.. c’è da farsi venire la pelle d’oca…. Ihihihhihiihi.. e infatti Così è stato….e la nostra guida (SI FA PER DIRE GUIDA) ad un certo punto…non sapeva neanche più dove fossimo…o almeno questa è l’impressione che ci ha dato!!!! Al solito l’entusiasmo iniziale era alle stelle..soprattutto per chi era la prima volta che si ritrovava in una situazione del genere (il Nakuru Wild park..non è neppure da tenere conto….)…sembravamo noi 4 anni prima nel MASAI MARA… con l’aspettativa stavolta di vedere anche gli elefanti..perché qui.. gli animali erano davvero nel loro habitat naturale!! Così in un tripudio di entusiasmo generale ecco che ci si presentano giraffe, antilopi, gazzelle, uccelli dai colori sgargianti… secondo me ho pure visto ZAZU del re Leone…e poi facoceri, zebre, bufali e chi più ne ha più ne metta..e poi la guida ci porta ad una casupola recintata ll’interno del parco e ci fa scendere….ebbene qui c’era il famoso MOLO (mi pare si chiami così) il rinoceronte con il quale mi son fatta una foto pure io…porello, lui era lì tutto solo perché impossibilitato a stare con i suoi simili…nato nella natura, vissuto in cattività dopo la morte dei suoi genitori, riportato in natura e NON ACCETTATO dai suoi simili …ora vive solo recintato per paura che altri della sua specie lo scornino!!! Che sfortuna cavolaccio… classe 1974….32 anni compiuti..secondo me era pure sedato se no col cavolo che la gente si avvicinerebbe a fare le fotografie!!!! (tra l’altro deve essre famoso perché il cottage dove stavamo io, Tiz, Andru e Bonzo in quella notte si chiamava proprio MOLO.. MAH!! Coincidenze!?!?). Comunque… risaliamo sul nostro fedele matatu e di nuovo in lungo e in largo in mezzo a quella distesa di erba che pareva bassa ma che alla fine mi sarà arrivata sopra le ginocchia…spettacolo…il paesaggio è sempre più bello…acacie in lontananza… proprio distesa di erba gialla con in mezzo una volta ogni tot, un alberello con le fronde ad ombrello, insomma, quello che si immagina pensando alla savana… Giulia si è pure addormentata visto che alla fine erano sempre le stesse cose da vedere..MALE, MALE, MALE!!!! Ma noi speravamo nel leone e negli elefanti e viaggiando in lungo e in largo…non se ne vedevano da nessuna parte…e certo, mica si mettono in posa ad aspettarci!!!! Sta di fatto che la nostra guida sembrava sempre più spaesata e la strada iniziava a non essere più strada..che fare?!!? Torniamo indietro su sentieri più sicuri.. così ad un certo punto ci portiamo nella zona degli Ippopotami…belli.. caspita gli happy hippo..ci mancano proprio nella collezione di fotografie… Al solito ci inculcano il fatto che non si può scendere dal matatu e soprattutto tutti ci dicono che i leoni non hanno zona fissa ma girano in cerca di cibo e di fresco…. Così arrivati nella zona Hippo… dopo tutte le raccomandazioni possibili.. ci fanno scendere dal matatu e ci fanno camminare nella foresta per un 5/10 minuti…. A sinistra un fiume marrone e a destra la foresta…con tanto di arbusti, liane e tutto l’occorrente…. Spettacolare davvero…. E ci inoltriamo sempre di più.. ma chissà dove sono gli Hippo…uffi…. Avevo pure la macchina fotografica stra per fare delle belle foto….e ad un certo punto sentiamo un ALT… Sr. Martina continuava a pregare di non fare arrivare i leoni a mangiarci.. NCS con tutte le preghiere che ha socciolato per la nostra incolumità cioè credo che il Leone ancora non l’avevamo neanche visto in lontananza!!!!!! NCS!!!! Ci fermiamo perché c’è l’altra guida (che è armata..perché bisogna andare in giro armati almeno di sedativi…e noi!?!? La nostra guida non so con cosa avrebbe sedato eventuali animali feroci..NCS!!!) che ci dice che gli ippopotami oggi non avevano intenzione di andare in acqua…uffi..neanche questa e csì ci chiedee di fare passare gli altri turisti che erano inglesi/irlandesi e americani….. a momenti mi cadono le braccia..cioè io che credevo di avere una bella macchina fotografica…. Questi qui avevano obiettivi telescopici… non dico baggianate ma erano lunghi come dal mio ginocchio ai miei piedi…quasi ho nascosto la mia macchinetta che pure è nuova di pacca…ed è una reflex con obiettivo fisso però!!!! Assurdo davvero!!!! Così tra il dire e il fare…saliamo nuovamente sul nostro matatu…l’entusiasmo non era più così alto…leoni non se ne vedevano.. elefanti tutti li avevano visti tranne noi e per di più non sapevamo dove fossimo..Martina continuava a dire che era l’ORA che era l’Ora giusta per vedere gli animali visto che il sole ormai stava calando. nel frattempo la guida non è che si era informata su come fare ad uscire da ste benedetto parco.. e tra una gazzella e l’ennesima antilope erano arrivate le 18:45…ed era già da un po’ che il sole aveva iniziato la sua discesa….. bhe..lo spettacolo della savana infuocata dai raggi del tramonto è a dir poco sconvolgete….personalmente la sola vista di quel paesaggio mi aveva ripagato degli animali non visti…. Davvero qualcosa di unico… Ma è vero che la Provvidenza sempre aiuta e il fatto che noi non trovassimo più la strada che ci avrebbe portati al di fuori del parco, ha fatto si che mosso a compassione, io credo,..proprio lui…il maestoso Simba ci aspettasse nientepopodimeno che sul ciglio della strada!!!! ERA LI PER NOI!!!!, si, si..proprio per noi… ed è stato un tripudio di…: è lui, è lui…è simba, è il re…. Caspita ma che eleganti sono i leoni… qualcosa di spettacolare!!! Purtroppo, presa dall’emozioe diciamo che non sono stata particolarmente brava a fotografarlo…io che mi spaccio per fotografa provetta.. che roba!!!! Così sono uscite tutte scurissime e schiarendole si sono sgranate!!! Uffi!!! Comunque erano le 18:58 che vedevamo il maestosissimo leone…e poco dopo, il sole è tramontato del tutto e noi abbiamo ritrovato la strada di casa!!!! Che emozione davvero!!! Ehm… la sera poi nel nostro cottage… il lord è diventato Lord a tutti gli effetti, con tanto di caminetto acceso..hahahahahah e pelle di leone sul pavimento….poi cena, solita bisca e le immancabili foto Power con le zanzariere…le frecce e gli archi che mi ero fatta costruire….in pigiama parevo la regina della jungla….la foto la rimpicciolisco e poi la pubblico…meglio non vederla troppo nitida!!!!

Image Hosted by ImageShack.us

Annunci

9 thoughts on “IL RE DELLA FORESTA

  1. Accidenti Nimy ma quanto scrivi???
    :-)
     
    Scherzi a parte, anche a me piace molto il tuo diario di viaggio e devo dire che un pò ti invidio, deve essere stata un’esperienza fantastica,
     
    un saluto
     
    Jo

  2. Ciao Tiz!
    Oggi ho letto tutte le puntate che mi ero persa, non essendo più riuscita a trovare il tempo di visitare il tuo blog (e neppure il mio, per altro!): non mi sono persa neppure una parola! Troppo belli i tuoi racconti!
    Non conosco la canzone di Mina che mi hai scritto nel blog… dovrò documentarmi!
    Sono troppo contenta per tuo fratello e Monica: auguro davvero tanta felicità a loro e soprattutto al batuffolino!
    Ora ti saluto!
    A presto!
    -Ale-

  3. No, a sto giro non ce la posso fare.
    Anche se la foto del leone mi attira parecchio, ma oggi non ce la posso fare a leggere tutto.
    Studio da ore, e dovrò continuare ancora per molto…
    Credo che "che dire" non sia un titolo molto azzeccato per il tuo spazio Nymi…mi pare che di cose da dire tu ne abbia in abbondanza!!!!
    Bacio, Morghy

  4. Buongiorno!!!
    WOW!!! Che bello SIMBA!!!
    La febbre virulenta si è abbattuta sul mio week end… e ancora i postumi si fanno sentire…Aiuto!!! le mie lunghe orecchie si stanno piegando stile cocker!!

  5. Buongiorno regina!!…chissà che nel mio prossimo viaggio non "trovi" un nuovo uovo di drago per te…boh…chissà!!!
    Però come pagamento dovrai risolvere almeno un indovinello!!!
     
    Non ti disperare, hai tempo fino a Maggio, dopodiché partirò alla volta delle terre dei nani…a est….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...