ED ECCO I PRIMI DUE GIORNI

L’avventura è iniziata come una comica…avevamo la possibilità di portare un massimo di 30 kg in valigia e per farci stare tutto ciò che Martina necessitava  avevo come mio bagaglio meno del necessario che solitametne prendo per partire..le comiche era pesare a casa la valigia e vederla sempre oltre i 30..e quindi togli uno, togli l’altro…mica potevo togliere cose per la missione quindi..toglievo vestiti miei…valigia rifatta in modo metodico almeno 5 volte in 20 minuti e poi!??! Poi la peso e pare 30 kg. chiudo tutto con lucchetto e la chiave la metto in un posto ce assolutamente non posso scordare!!! LE ULTIME PAROLE FAMOSE!!!!

Le ultime parole faose si, perché alla fine non avevo neanche fatto a tempo ad arrivare a casa di Eugenio (praticamente dietro casa mia) che non mi ricordavo più dove le avevo messe !!!! Da non crederci..allora chiama a casa chiedi se le ho lasciate da qualche parte e, avendo ricevuto risposta negativa..già mi ero rassegnata a dover tagliare il lucchetto una volta a destinazione…..E LA PRIMA TIZIANATA MAN MANO SI FACEVA STRADA ahahahahahhaahah!!!!  Senza problemi comunque le valigie sono state imbarcate e la mia pesava esattamente kg. 29,6….a BOLLA!!!!!!! Ma lo zainetto bagaglio a mano sarà pesato circa 15 kg!!!! lacrime!!!!

Il viaggio in aereo è stato piacevole..alla fine abbiamo viaggiato di notte, ci han fatto vedere 2 film e poi poco mancava e saremmo arrivati a destinazione…ore 5:30 ora locale…due ore prima in Italia!!!

Ad attenderci una martina al settimo cielo per il nostro arrivo!!! Che vergogna sai cos’ha fatto ste donna per darci il benvenuto!?!? sul nostro matatu (pulmino) c’era scritto in gigante RISERVATO AI CAVALIERI DEL KENYA!!!!!  Troppo una folle ste donna!!!!

Da lì siamo andati al Flora Hostel a salutare sr. Emilia (un’altra suora di Coccaglio), abbiamo fatto colazione e poi parte di noi sono andati a cambiare i soldi mentre la maggior parte è rimasta a cazzeggiare al Flora…..a distanza di 4 anni…qualcosa lì è cambiato…..c’era un albero che pareva fare a gara con un campanile da quant’era alto….e adesso non c’è più….ehm i rami davano fastidio al tetto del caseggiato e quindi tutto è stato tagliato…ma il suo tronco è sparso ovunque e viene utilizzato per appoggiarci i fiori!!!! Ci son rimasta male nel non vederlo più cavoli!!!! E ancora più strano è stato ricordarsi di chi 4 anni prima era con noi ed ora non c’è più…come quell’albero che era lì in mezzo ed ora non è più!!!

Ma non ti ho presentato i  CAVALIERI DEL KENYA: Si parte dalla vecchia guardia con Eugenio, Andrea, Io e Tiz e poi a noi si sono aggregati la figlia diciottenne di Eugenio, Giulia (tra l’altro lei è tornata a luglio da un anno passato a studiare in Nebraska..per cui  il suo inglese era portentoso!!!), i coniugi Torrisi (ormai per tutti la famiglia Tozzidi) Sebastiano (ortopedico) e Patrizia (pediatra) e la loro figlia undicenne Claudia (la nostra mascotte)..ed infine Diego ormai per tutti Lord Bonzo!!!!!

Visto che lì vige l’african time..tutti sono scialli e tranquilli fino all’esasperazione per quanto ci riguarda e quindi anche le banche hanno aperto con mezzora buona di ritardo e quant’altro. una volta riunito il gruppo Sr. Emilia ci ha affidati a Sr EMIDIA per farci visitare la baraccopoli di Kibera!!! Non mi è parsa troppo diversa da 4 anni fa…certo l’impatto è stato molto diverso…non era la prima volta che vedevo quel tipo di povertà e quindi forse la mia mente era pronta …sono però dell’idea che a certe cose bisogna schermarsi ma non abituarsi!!!! Il fatto è che a guardare bene non c’è via di scampo da quella baraccopoli, una volta che ci finisci dentro c’è bisogno di un miracolo per riuscire almen ad invecchiarci dentro!! Eppure all’interno c’è speranza…e la speranza è quella portata dalla gente..non come me che di speranza ne vede poca, ma portata da chi ci vuole davvero credere e ci mette mano per aiutare..come le suore della Consolata ad esempio che raccolgono i bambini di strada e li tengono vicini ed occupati a fare qualcosa anche di banale come colorare biglietti di auguri per natale ..ma almeno la vendita di quei biglietti fruttano dei soldini che si guadagnano in modo onesto e che possono utilizzare al meglio…. All’interno di Kibera ci sono persone che sopravvivono ed altre che si prodigano per far sopravvivere..chi ci crede insegnando un lavoro….pensando che l’istruzione è fondamentale…insomma..c’è speranza….bisogna coltivarla!!!

Sconvolgente è sempre NON VEDERE nessuno che avesse tra i capelli scuri qualche filo bianco……insomma l’anzianità non esiste!!!!!!!!!!

Al ritorno da Kibera abbiamo iniziato la nostra avventura vera…partenza verso Subukia… strade pressoché disastrose solo il preludio di ciò che avremmo trovato più a nord sicuramente…..la buca con l’asfalto (quando c’è) intorno!!! ahhahahahhaha!!! E dopo 3/4 ore si sobbalzi, rallentamenti e di fermi di polizia e dopo una sosta in quel di Elementaita,,eccoci varcare la linea dell’equatore e dall’emisfero sud approdare nuovamente in quello a nord del parallelone…e dopo un amezzora eccoci in quel della St. Yermo School…alias la missione di Martina… Le suore ci accolgono calorosamente al mattino, ci sono Sr.Lucy (che era già con noi da nairobi), sr. margherita, Sr. Stella e Sr. Consolata..sinceramente non ricordo a che ora siamo arrivati…c’era buio e la via che dalla strada portava alla scuola sembrava interminabile..una buca unica, per non parlare del ponticello di assi di legno…da brivido!!!!

Abbiamo mangiato qualcosina e poi Martina ci ha fatto vedere i nostri alloggi… Noi ragazze siamo finite nella casa delle postulanti che in quel momento era vuota… proprio caruccia…stavamo in letti a castello tranne Patrizia che era stata messa soletta nella stanzetta vicina..noi giovani (ehm..mi metto pure io) tutte insieme e su ogni letto c’era una cartolina con scritto il nome della persona che ci avrebbe dormito… La casetta sembrava quella delle bambole, c’era il camino, una saletta con divano tavolo sedie mobiletti vari….poi c’era la stanza di Patrizia che altri non era che un corridoio e poi un atrio sul quale si affacciavano due porte, una era quella del bagno e l’altra la nostra cameretta….tutto riverniciato di fresco….e respirare i fumi delle vernici direi che ci ha bruciato anche quei pochi neuroni che ancora avevamo in testa!!!!

I ragazzi dormivano vicino ai dormitori della scuola Andru e Eugenio, Diego e Sebastiano.

Il giorno dopo (mercoledì 3/01) abbiamo svuotato le nostre valige di tutto ciò che avevamo portato per la missione….quando abbiamo riempito la stanza…bhe..ci siamo resi conto che la Provvidenza ci aveva dotato davvero delle borse di Mary poppins..perché non credevamo ai nostri occhi..quanta roba aspiolino!!!!  Qualcosa di incredibile davvero!!!!

il 03/01 è stato il giorno dei preparativi dell’inaugurzione…per cui abbiamo tolto dalle valigie anche le targhe commemorative nonché la foto di don Bru e le bandierine di kenya ed Italia il tutto da applicare sul pozzo…abbiamo provato ad addobbare il pozzo commemorativo e il pozzo vero e proprio…èpoi ho preso il mio poncho e l’abbiamo legato tutto intorno perché non prendesse la pioggia nel caso avesse piovuto……La mattinata era bella..non troppo calda….così abbiamo lavorato bene..chi faceva le riprese delle opere ( le stalle, i nuovi bagni per le ragazze e i professori, l’acquisto delle mucchine…che ora sono gravide e per questo son tutti felici) costruite grazie alla generosità di tanti al paesello e non solo…, chi ha attaccato targhe e quant’altro… chi ha dato una mano in cucina…alla fine eravamo 9 di più del solito per cui Teresia (la "governante" delle suore) avrebbe avuto qualcosa da fare davvero!!!!!…e chi come me ad esempio…vista la mia innata capacità a combinar guai se n’è stata a guardare…no, dai non è vero anche io ho addobbato il pozzo!!!!

Il pomeriggio abbiamo fatto la prima escursione alle Thompson’s Falls..e credo che rimarrà indelebile il mio ricordo in quei posti!!! Ebbene aveva piovuto e quindi faceva un attimo più freschetto ma Tiziana non poteva tirarsi dietro uno straccio di maglione….poi il poncho era legato al pozzo….NCS ma questo non è rilevante!!! Allora, ricmominciamo….siamo andati a vedere queste cascate..che io  avevo già visto 4 anni prima..le cascate che Martina definiva le "SimilNiagara" NCS!!! e che quell’anno, vista la siccità erano 2 rigagnoli..quest’anno invece erano belle gonfie, si, si… Sta di fatto che non abbiamo fatto in temo a spostarci di un metro che subito sono arrivati due uomini che mi han messo sul braccio due camaleonti!!! Così da brava idita (ma non solo io) tutta presa da quel robo verde e rugoso sulle mie braccia e non solo…abbiamo iniziato a far foto e a filmare così poi..abbiamo dovuto pure pagare perché avevamo preso a prestito il camaleonte…e che caspita…. ma non è stato per questo che mi ricorderanno con tanto di altarino commemorativo…

Appena spostati di sue metri è arrivata gente a frotte che voleva portarci a comprare regalini nei lioro "negozietti"..così ci lasciamo trascinare..e chissà come… tutti finiscono in un negozio e io da sola in un altro!!! .. Cioè..io non sono un’affarista..tanto più che non riuscivo a capacitarmi del valore degli scellini..non sapevo quantificare quanto un spuvenir potesse costare!!! Visto che poi non esistevano prezzi e la trattativa era proprio una contrattazione al miglior offerente…dunque io osservo la mercanzia e alla fine mi decido per una coppia di mniature di Masai più scatolina fatta con le pannocchie…. ORRENDI DAVVERO però non volevo proprio uscire a mani vuote….QUANTO MAI NON L’HO FATTO!!!! Le mie avventrici prendono un foglio di carta, una biro e mi dicono AKUNA MATATA. (e qui…pelle d’oca perché se già partono col dire..!non c’è Problema!" significa che già in partenza mi hanno fregata!!! e di brutto pure!!!)  Così mi sparano una cifra pari a 4.000 scellini….le guardo come dire…MA CHE FILM AVETE VISTO!?!?!?  allora mi chiedono di proporre io un prezzo..ma io da brava idiota..non avevo davvero nessuna idea allora sparo 2000 scellini e loro ridono con una faccia che a momenti paiono paperon de paperoni quando guarda il deposito pieno dei suoi bei soldoni…mi sono davvero immaginata "gallina dalle uova d’oro"…e pur essendo consapevole di questo…non sono uscita..sono rimasta a farmi spennare e a finire la trattativa….DIABOLICA COME POCHI!!!!  Così loro propongono 3600 e alla fine io pago 3000..conscia della gioppinata che avevo fatto!!!!

Ebbene quando sono uscita e ho scoperto che gli altri avevano comprato tipo 5 oggetti pagandoli intorno ai 700 scellini mi è venuto un colpo!!!  E io non volevo più far vedere i miei mirabolanti acquisti….. Di questa mia incapacità negli affari ancora stanno ridendo gli altri e io sempre più afflitta mi sono ripromessa di non comprare più nulla se non avessi avuito vicina almeno una persona che avesse più sale in zucca di me!!!! Da lacrime……come mi sento avvilita…

Se invece vogliamo guardare il lato positivo….ho almeno fatto un po’ di beneficienza….. ma la mazzata l’ho ricevuta i giorno dopo quando ho realizzato il valore di quei 3000 scellini….. e cioè quando il giorno dopo l’ingegnere del pozzo ci ha offerto il pranzo in un super albergo di Nakuru  (tale Merica..il ristorante)..e per caso mi è venuto sotto mano il listino delle camere e ho scoperto ……che………. una notte più colazione veniva 3600 scellini….allora mi sono vista con le orecchie d’asino e il mio avvilimento è stato totale!!!!NCS

Annunci

5 thoughts on “ED ECCO I PRIMI DUE GIORNI

  1. Dai Tizy, non ti avvilire!
    E’ normale quando si viaggia farsi un pò fregare! Soprattutto se si ha a che fare con un’altra moneta…
    Perdonami, ma leggendo il tuo racconto non ho potuto fare a meno di sghignazzare, anche se è la terza volta che sento questa storia! Le tue avventure sono sempre fantastiche! E raccontate da te sono ancor più divertenti!
    Buona serata amica Tizy!
    A domani!
    Ciao ciao!
    _____****__________**** ______ ___***____***____***__ *** ____ __***________****_______***____ _***__________**_________***__ _***______________________***_ _***_____un abbraccio_______***_ __***______GRANDE________***___ ___***__________________***____ ____***_______________***_____ ______***___________***_______ ________***_______***_________ __________***___***___________ ____________*****_____________ _____________***_____________ ______________*_____________
    -Ale-

  2. MA BUON GIORNO REGINA MIA,
     
    CHE FIGO IL TUO RACCONTO, ASPETTO VON ANSIA GLI ALTRI GIORNI!!!
     
     
    UN BACIONE
     
     
    <——————–______ ——————–o|………|o <——————o|………|o ——————–o|……../o ——————— ..—–/ ———————-|||||| ———————-|||||| ——————— |||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-|||||| ———————-*||||* ———————*||||||* ——————–*-0000-* ——————-*–S000–* ——————*—T||||—* —————–*—-Ue00—-* —————-*—–000x—–* —————*——||||||——* ————–*——-(—–)——* ————-*———–*———-* ————*———–*-*———-* ———–*———-*—-*———-* ———-*———*——–*———* ———*——–*————*——– * ——–*——-*—————-*—— -* ——-*——*——————–*—- –* ——*—–*————————*– —* —–*—*—————————— *—* —-*-*——————————— —*-* $F$$____$$L$_____$$$$____$__$____ $___$__$____$___$________$_$_____ $$$$___$____$___$________$X______ $___$__$____$___$________$_$_____ $___$___$$$$_____$E$$____$__$____ _________________________________ _$$$$____$____$__r___s___s_______ $____$___$$___$___o___e___e______ $____$___$_$__$____c___x___x_____ $____$___$__$_$_____k___y___y___ _$$$$____$___$$_________________

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...